Surreal~Mente Disgregata

Liberamente ispirato dal dipinto “The City is Landing” di Jacek Yerka

e da un’iniziativa di Scrivere Creativo.

image

” Gear, down and green”

” Speedbrake, armed ”

” Flaps, green”

Mi sincero di aver assunto la corretta configurazione di atterraggio recitando punto per punto la mia landing check list, quando odo una voce distorta dalle mie cuffie:
” Personal city, New Dimension, cleared to land”.
Ricevuta l’autorizzazione all’atterraggio dalla torre di controllo della mia Nuova Dimensione, mi concentro per completare con massima attenzione le mie manovre.
L’impatto è violento e sobbalzo più volte. Al terzo drastico rimbalzo le mie ginocchia cedono e rinuncio mio malgrado alla presa della cloche. Mi aggrappo alle sottili colonne del chiostro dell’abbazia della mia Lealtà, accecata da polvere e detriti. Il mio viso e’ investito da una raffica di pietre e schegge causate dall’urto. Lo stridore di una lunga frenata sulla terra arresta definitivamente la mia corsa di decelerazione. Mi sollevo dandomi colpetti decisi sulle gambe per sbarazzarmi dei residui.
L’onirica migrazione dal mio vecchio IO verso un’alternativa e surreale visione del legame con l’Altro per mezzo di inconsce associazioni edili e paesaggistiche si prospettava come un’ardua missione.
Barcollando percorro a piedi nudi il tratto che mi separa dal ponte levatoio. Ancora scossa per il traumatico atterraggio, mi guardo attorno con occhi spalancati e fiato corto. Faccio l’appello per verificare che il mio equipaggio, la Moltitudine-di-Me, sia illeso e interamente presente. È in quel frangente che osservo sgomenta librarsi nell’aria parti disgregate del mio IO. Tetti, finestre e costruzioni divengono al mio sguardo sempre più piccoli perdendosi in una spirale di infinite capriole.
“Non intendiamo assistere a questa infamante trasformazione” – urlano le finestre della mia Falsità abbandonando la mia impresa di rinascita.
“Vedremo se sarai mai capace di affrontare le sfide con l’Altro senza di noi!” – giunge l’eco delle roteanti tegole dei tetti dei palazzi della mia Superbia, del mio Egoismo e della mia Disonestà.
“E come pensi di poter alimentare il tuo operato senza di me? Non osare venirmi a cercare, ti sbarrerò ogni entrata!” – minaccia vendetta la torre della mia Invidia, sfaldandosi ad ogni volteggio in centinaia di coriandoli rossi di pietra.
” Non desidero più contrappormi all’Altro servendomi del vostro aiuto” – dissi -” Non voglio più sfidare, non voglio più competere ingiustamente. In questa Nuova Dimensione sono pronta a rinascere, a riscrivere il codice del mio IO scardinato e a fare a meno delle strutture più rancide e fatiscenti che in me albergavano” – affermo con determinazione.
Respiro profondamente adesso e il mio volto è sereno e fiero. Le mie mura, fortificazioni di solida Coerenza, hanno resistito a questa fuga, nonostante i contraccolpi. La scalinata della mia Onestà e la fontana del mio Orgoglio sono intatte.
Ancora qualche passo verso l’esterno e scorgo dinanzi a me corsi d’acqua cristallina che innaffiano il mio subconscio e rigogliosa vegetazione che ossigena la mia Speranza.
Un nuovo cammino mi aspetta.

” Grazie signora, bene così. Le lascio qualche minuto per riprendersi. Sono molto soddisfatto, il nostro percorso di ipnositerapia sembra portare degli ottimi risultati per la risoluzione delle sue nevrosi ossessive. Fisseremo il prossimo appuntamento per fine mese, quando rientrerò dal congresso in Canada” – mi disse lo psicoterapeuta al termine della seduta.
” D’accordo dottore, parlo direttamente con la sua segretaria”.
Mi alzai lentamente dal lettino, riposi uno ad uno nella mia borsa gli occhiali, il fazzoletto stropicciato e il mio IO scomposto.

Sorrisi e mi congedai.

Annunci

2 pensieri riguardo “Surreal~Mente Disgregata

    stefania ha detto:
    aprile 16, 2015 alle 7:52 am

    molto creativo, mi piace tanto: brava !

    Liked by 1 persona

    lasturmunddrang ha risposto:
    aprile 18, 2015 alle 11:15 am

    grazie 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...